Articoli di Giornale

da VIPONTEDINONA RomaEst

Marzo 2013 pag. 16-17

imprigionati_a_vita_marzo_2013_piccolaSensibilizzazione su:

http://www.petizionepubblica.it/?pi=Pensioni

 

Non facciamoci soffocare restando nel silenzio tombale collettivo! Al momento ci resta la potenza sensata del passaparola. .

La gravissima “riforma-genocidio” pensionistica e del lavoro (di cui non si coglie concretamente il dramma e su cui si continua a voler far finta di nulla), è un’atomica contro l'economia sostenibile e la Vita! Qui troveremo, in un analisi propositiva, una testimonianza diretta sull’immane realtà di pensioni e lavoro, su ciò che si sta consumando nella nostra Nazione e su cui urge un civile rimedio che interpella indistintamente la società, la previdenza presente e futura. ...di A. Pellè

 

da Nuove Proposte

Marzo 2013 pag. 29

cantando_sotto_la_storia_piccolaMusica/Arti e Cultura

Cantando sotto la storia - le canzoni delle stagioni.

Incontri-racconti musicali sulla canzone. ...di A. Pellè

   

da Nuove Proposte

Gennaio 2013 pag. 9

danni_costi_piccolaDanni e costi della s-partitocrazia. - Elezioni? No all’astensionismo per sottrarre volti alla malsana politica.

Partecipa alla petizione: http://firmiamo.it/basta-a-governo-e-partiti-corrotti--

Si è sovvertita la Costituzione, dove il popolo non è più sovrano. Si è coltivata la "crisi”, che trova manforte in un Paese immobile, o connivente, che si lascia infine sopraffare da forze sociali sindacali e partitocratiche alle prese principalmente con il teatrino elettorale, lontano dal bene comune che interpella tutti. È stata soffocata la radice della dignità umana. Nessuno ci libera da questo, dobbiamo farlo da soli. ...di A. Pellè

Scriveva Lev Tolstòy: "Se le persone corrotte si uniscono tra di loro per costituire una forza, le persone oneste devono fare lo stesso!"

   

da Nuove Proposte

Novembre 2012 pag. 10

imag_Contro_il_crimine_legalizzato_piccolaCostituiamoci parte civile contro il crimine legalizzato sulle pensioni di anzianità. ...di Alberto Pellè

L’appello è rivolto al futuro di tutti, nonché a coloro che sono vicino o hanno raggiunto quaranta anni di contributi lavorativi, ai quali è stata depredata l’anzianità di servizio o la pensione, "incarcerando” sul posto di lavoro gli attuali anziani. Occorre far scegliere o riportare l’uscita lavorativa a quota 96 (anni di impiego più l’età anagrafica), per eliminare anche la piaga della disoccupazione giovanile. È urgente intervenire in modo sensato, anche tramite: il web, un referendum, la mobilità. Affinché questa politica animalesca non continui a essere lontana e a tradire i Pensionati, l'Economia, la Società, la Nazione.

Sensibilizzazione anche attraverso la petizione sul sito:

http://firmiamo.it/riportiamo-pensioni-a-quota-96-anche-per-dare-lavoro-giovani

   

da VIAPONTEDINONA RomaEst

Ottobre 2012 pag. 18

imag_Deprediamo_la_SanitCrisi? - Deprediamo la Sanità. Questo male ha una diagnosi precisa: corruzione legalizzata che, tra il susseguirsi delle generazioni, si impone nella sottocultura come regola “svincolata dal sacro vincolo della legalità”, come puntualizza l’economista Marco Vitale. È urgentissimo, fuori da connivenze irresponsabili, recuperare l'alto senso civico della Politica. Affinché questa partitocrazia, tra le più corrotte al mondo, non continui nel crimine legalizzato a tradire il Paese.   ...di Alberto Pellè

   

Pagina 1 di 5

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 Succ. > Fine >>